Muffins pere e cacao (di Arame)

Troppo arditi per un blog di macrobiotica mi sembravano perfetti invece in un contesto vegan ;)

Sono un dolce che rilassa, ideale quindi nei momenti di stress, perfetti da tuffare nel tè e nel latte di soia, ancora più coccolosi nelle giornate grigie di questo inizio inverno :D





1 e 3/4 di farina 0
1/4 scarso di tazza di cacao amaro di buona qualità biologico e equosolidale (se vogliamo proprio strafare)
1 pera e mezza
1/2 bustina di cremor tartaro
1/2 tazza scarsa di nocciole

1/2 tazza scarza di uvetta sultanina

3 semi di cardamomo

1 pizzico di zenzero in polvere

1 pizzico di sale

2 cucchiai di olio di mais

¼ di tazza di sciroppo d’acero

Grattugiare le pere in una ciotola e unire l’olio, e lo sciroppo d’acero.
Frullare le nocciole assieme ai semi di cardamomo.

Unire in una ciotola grande farina,cacao, cremor tartaro, nocciole, uvetta, spezie e sale. A questo punto unire in questa ciotola i componenti umidi e mescolare il meno possibile, ma in modo di aver amalgamato bene il tutto.

In stampini monoporzione unti, o nei pirottini in carta versate l’impasto.
Cuocerli in forno caldo a 180° per 20 minuti.


Macroconsiderazione

Il cacao è permesso nella macrobiotica??? Partendo dal fatto che nulla è vietato, direi di si, ma allo stesso tempo sinceramente parlando non ne abuserei.

In alcuni libri di macrobiotica appaiono dolci con il cacao, rigorosamente amaro, ma mai in quelli di Ohsawa. Questo per farvi capire che la macrobiotica (non curativa),intesa come un’alimentazione naturale, può comprendere un’ampia gamma di alimenti, ma a quel punto sarà la quantità a fare la differenza.

Non sono quindi una di quelle che sostengono che il cacao fa bene, anzi, mi limito ad asserire che in piccole quantità, assieme ad contesto alimentare macrobiotico, male non farà.


7 commenti:

Vera ha detto...

Mihiiiii, che aspetto godurioooso!

kham ha detto...

Vero?!? uff... mi mette una tristezza non poter mangiare le pere...

Arame ha detto...

Grazie Fanciulle ^__^
Kham se per caso ti ispirano puoi provare con le mele, a me piacciono molto con il cacao, secondo me si sposano bene ;)

kham ha detto...

Ci proverò, grazie del suggerimento :D

yari ha detto...

E così si scopre la doppia vita di Arame... macrobiotica sul suo blog ufficiale, ma insana peccatrice di cacao qui ;-) Grazie per la ricetta, la proverò sicuramente!

Arame ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Arame ha detto...

Doppia... diciamo pure poliedrica che è meglio!!! ;)

Poi c'è da dire che i dolci naturali, oltre ad essere buonissimi, ci aiutano a coccolarci, senza minare disastrosamente i risultati ottenuti, siano questi un maggior equilibrio, salute, oppure linea, insomma ognuno ha il suo :)

Infondo siamo vicino Natale e fa parte del periodo fare più cene "importanti" e concedersi più cose...

L'importante è divertirsi!!!